marchetti consulting manager di retemarchetti consulting manager di rete

MISSION



"Le piccole imprese devono imparare a ragionare in grande"

La mia ambizione è quella di offrire loro un punto di vista qualificato ed indipendente, che gli consenta di sviluppare e sostenere le proprie potenzialità.

Eurostat ci dice che il 94,6% delle imprese italiane sono micro imprese.
Parliamo di imprese che hanno fino a 10 dipendenti e che realizza un fatturato o un bilancio annuo uguale o inferiore a 2 milioni di euro.
E' evidente che se noi abbiamo tante piccole imprese, i nostri diretti concorrenti sono mediamente più grandi. Tra i vantaggi che essi ricevono dalla loro dimensione, c'è quello di poter di inserire in pianta stabile figure manageriali che contribuiscono ad accrescere il valore delle proprie aziende.
Spesso, è questo il fattore chiave che li favorisce sui mercati internazionali, anche quando non dispongono di prodotti migliori rispetto ai nostri.

Ora, senza voler ridisegnare il tessuto imprenditoriale italiano, in cui il valore aggiunto sta proprio nella capacità creativa della piccola impresa, sono persuaso che due sono le soluzioni per MPMI per far fronte alle sfide che le vedranno protagoniste nei prossimi anni.
La prima è dotarsi di una figura consulenziale esterna all’azienda: un punto di osservazione diverso, che abbia una preparazione adeguata e competenze maturate altrove, il cui compenso, peraltro,, non graverà sul monte salariale dell'impresa.
L'altra soluzione è quella di unirsi e cooperare con altre imprese, insomma come vedremo nello specifico, fare rete.
A tale proposito segnalo l'esperienza dei Contratti di Rete, è oggi - con 4.318 contratti a gennaio 2018 - una realtà che ha coinvolto più di 23.000 imprese italiane, e che in futuro sarà sempre più diffusa grazie agli enormi vantaggi può generare.

Sono queste le leve al cambiamento che consentono di valorizzare ogni singola risorsa aziendale e obbligandoci a ragionare come grandi ci forniscono gli strumenti necessari per essere più competitivi sul mercato globale ed aumentare le proprie potenzialità.

Accompagnare le imprese in questo percorso di crescita è la mia sfida, il mio lavoro, la mia passione.

AREE DI CONSULENZA



Pianificazione Strategica, programmazione e Controllo

Pianificazione Strategica, programmazione e Controllo

In accordo con la proprietà, pianificazione degli obiettivi a medio-lungo periodo; programmazione e controllo di gestione; scelte di convenienza economica.
Marketing e Direzione Commerciale

Marketing e Direzione Commerciale

Programmazione ed implementazione delle strategie di marketing e commerciali per il raggiungimento degli obiettivi aziendali di fatturato globale e del margine di contribuzione.
Analisi Investimenti Aziendali

Analisi Investimenti Aziendali

Valutazione della convenienza economica su ipotesi di investimenti aziendali anche multiple. Selezione delle forme di finanziamento più convenienti.
Internazionalizzazione d'Impresa

Internazionalizzazione d'Impresa

Realizzazione piani export: analisi mercato, strategie, pianificazione economico-finanziaria, ricerca partners, monitoraggio, ecc.

RETI IMPRESA

Il contratto di rete è un istituto recentemente introdotto nel nostro sistema produttivo, che prevede un modello di collaborazione tra imprese - pur mantenendo la propria autonomia e specialità - finalizzato a realizzare progetti ed obiettivi di innovazione e di miglioramento della competitività sul mercato.

I vantaggi
La sinergia tra imprese retiste, in generale, consente di:
  • divenire un soggetto di dimensioni maggiori, tali da affrontare meglio i mercati, specie quelli esteri
  • ampliare l’offerta commerciale
  • aumentare il proprio potere contrattuale, dividere i costi ed applicare economie di scala
  • accedere più facilmente a finanziamenti, contributi a fondo perduto ed agevolazioni fiscali
  • impiegare il distacco del personale tra le imprese e assumere in regime di codatorialità

  • Per garantire la riuscita di un progetto così ambizioso è opportuno che la rete si avvalga della collaborazione di una figura professionale che oltre a mettere a disposizione le sue competenze, sia mediatore e collante tra gli attori coinvolti; parliamo del manager di rete.